programma
Ignacio Ramonet

Ignacio Ramonet è un giornalista e scrittore spagnolo. Nato in Galizia nel 1943, si trasferisce a Tangeri con la famiglia nel '48. In seguito frequenta l'Università di Bordeaux e si specializza presso l'École des hautes études en sciences sociales" di Parigi. Dal '72 lavora nella capitale francese come giornalista e critico cinematografico. Nel 1996 pubblica "Il pensiero unico e i nuovi padroni del mondo"; negli anni seguenti fonda ATTAC, un'associazione volta al controllo democratico dei mercati finanziari, e firma opere che vengono tradotte in più di venti lingue. Una delle sue collaborazioni più importanti è senz'altro quella con il quotidiano spagnolo "El Pais", che va avanti dagli anni Duemila. Tra i suoi libri editi in Italia si segnalano: "Propagande silenziose" (2002), "Piccolo dizionario critico della globalizzazione" (2004) e "L'esplosione del giornalismo" (2012). Da una serie di conversazioni con Fidel Castro (1926-2016), nel 2007 è nato il volume "Autobiografia a due voci", un serrato botta-risposta sulla vita del grande rivoluzionario cubano. In poche settimane trascorse a Cuba, Ramonet è riuscito a parlare insieme a 'el comandante' e da queste conversazioni private è venuto fuori non solo il ritratto del dittatore che tutti noi conosciamo ma anche l'immagine di un uomo al tramonto, ultimo testimone di un secolo di cui è stato protagonista.

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Il pensiero unico e i nuovi padroni del mondo", Strategia della lumaca, 1996

"Geopolitica del caos", Asterios, 1998 (2016)

"La tirannia della comunicazione", Asterios, 1999

"Marcos. La dignità del ribelle. Conversazioni con il subcomandante Marcos", Asterios, 2001

"Propagande silenziose. Masse, televisione, cinema", Asterios, 2002

"Il mondo che non vogliamo. Guerre e mercati nell'era globale", Mondadori, 2003 (2005)

"Piccolo dizionario critico della globalizzazione", Sperling & Kupfer, 2004

"Autobiografia a due voci", con Fidel Castro, Mondadori, 2007 (2016)

"L'esplosione del giornalismo. Dai media di massa alla massa dei media", Democrazia Km zero, 2012

Festivaletteratura