programma

Forse non stupirà più di tanto scoprire che Arturo Pérez-Reverte – autore della fortunata saga del Capitano Alatriste e tra i più prolifici scrittori di romanzi d'avventura – collezioni antiche sciabole di cavalleria all'interno della sua sterminata biblioteca. Tra i massimi protagonisti della letteratura spagnola contemporanea, lo scrittore che "assomiglia al miglior Spielberg più Umberto Eco" (per dirla con le parole di Corrado Augias) da oltre trent'anni regala al suo pubblico personaggi e storie concepiti per essere "il miglior prodotto possibile", tanto che più di dieci lungometraggi sono stati tratti dai suoi bestseller. A distanza di dieci anni (e con un nuovo romanzo, Il codice dello scorpione, ambientato nella Spagna franchista), l'autore spagnolo torna al Festival per raccontare le sue storie, le sue influenze, il suo amore per i grandi classici. Lo incontra il giornalista e scrittore Francesco Abate.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura