programma
Cuncordu e Tenore di Orosei

Il Cuncordu e Tenore de Orosei, nato nel 1995 e attualmente formato da Massimo Roych, Mario Siotto, Gian Nicola Appeddu, Piero Pala e Tonino Carta, è tra i migliori interpreti nel vasto panorama delle musiche vocali sarde. Oltre che per la loro eccezionale bravura, anche per la peculiarità del repertorio, che abbraccia entrambe le forme della tradizione vocale di Orosei: quella del canto sacro, tipica delle confraternite religiose, e quella profana del canto a tenore. Il gruppo esegue nelle due particolari modalità a Tenore e a Cuncordu, i Gotzos (canti della Passione di Cristo), i balli tradizionali, le serenate d'amore e tutto il repertorio canoro sacro e profano del loro paese (Orosei e l'unico paese in Sardegna dove le due modalità di canto non hanno conosciuto interruzioni nel tempo). Con la stessa passione sono disposti all'indagine e all'incontro con altre espressioni musicali: al Konzerthaus di Berlino, con le voci Bulgare "Angelitè" e il RIAS Kammerchor, con gli amici della piccola Repubblica di Tuva, gli Hu Hun Hurtu, o altre sperimentazioni con diversi musicisti quali Enzo Favata, Luigi Lai, Totore Chessa, i Tenores de Bitti, Nguyen Le, Mola Sylla, Luciano Biondin, Paolo Fresu, Ernst Reijseger (con cui hanno partecipato alla registrazione della colonna sonora di due film di Werner Herzog: "The Wild Blue Yonder" e "White Diamond") e, in ultimo il progetto "Voci Nomadi" con i cantanti mongoli Ganzoring e Tsogtgerel, concerto carico di suggestioni musicali, con le voci che, pur lontane geograficamente, si avvicinano e si fondono in maniera straordinaria.

(foto: © Antonio Farris)

Festivaletteratura Festivaletteratura


Non disponibile

Festivaletteratura