programma
Domenico De Masi

Domenico De Masi (Rotello, 1938) è professore emerito di Sociologia del lavoro presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Ha fondato la S3-Studium, società di consulenza organizzativa, di cui è direttore scientifico. Già membro del comitato etico di Siena Biotech e del comitato scientifico della Fondazione Veronesi, è stato preside della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Roma 'La Sapienza', dove ha insegnato Sociologia del lavoro. Presidente dell'In/Arch (Istituto italiano di architettura), dell'AIF (Associazione italiana formatori) e della SIT (Società italiana telelavoro), di cui è altresì fondatore, ha pubblicato saggi di sociologia urbana, dello sviluppo, del lavoro, dell'organizzazione e dei macro-sistemi, l'ultimo dei quali è "Lavorare gratis, lavorare tutti. Perché il futuro è dei disoccupati" (2017). Dirige la rivista "NEXT. Strumenti per l'innovazione" ed è membro del comitato scientifico della rivista "Sociologia del lavoro". Collabora con le maggiori aziende e con le maggiori testate italiane.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"La negazione urbana. Trasformazioni sociali e comportamento deviato a Napoli", con Gennaro Guadagno, Il Mulino, 1971

"Sociologia dell'azienda", a cura di Domenico De Masi, Il Mulino, 1973

"I lavoratori nell'industria italiana", con Giuseppe Fevola, Franco Angeli, 1974

"Il lavoratore post-industriale. La condizione e l'azione dei lavoratori nell'industria italiana", con Fabio Buratto Oberdan, Alfio Cascioli, Gustavo De Santis, Franco Angeli, 1985

"L'avvento post-industriale", a cura di Domenico De Masi, Franco Angeli, 1985 (2000)

"Trattato di sociologia del lavoro e dell'organizzazione", a cura di Domenico De Masi e Angelo Bonzanini, Franco Angeli, 1987 (1990)

"L'emozione e la regola. I gruppi creativi in europa dal 1850 al 1950", a cura di Domenico De Masi, Laterza, 1989 ("L'emozione e la regola. L'organizzazione dei gruppi creativi", BUR, 2015)

"Sviluppo senza lavoro", Edizioni Lavoro, 1994 (1997)

"L'ozio creativo. Conversazione con Maria Serena Palieri", Ediesse, 1995 (BUR, 2006)

"Il futuro del lavoro. Fatica e ozio nella società postindustriale", Rizzoli, 1999 (BUR, 2007)

"La fantasia e la concretezza. Creatività individuale e di gruppo", Rizzoli, 2003

"Non c'è progresso senza felicità. Un dialogo sui limiti e i vantaggi della globalizzazione", con Frei Betto, Rizzoli, 2004

"Napoli e la questione meridionale (1903-2005)", con Francesco Saverio Nitti, Guida, 2005

"La felicità", con Oliviero Toscani, a cura di Roberta Marzullo, La sterpaia, 2008

"HR 2020. Storia e prospettive", con Stefano Palumbo, Guerini e Associati, 2011 (2012)

"Mappa Mundi. Modelli di vita per una società senza orientamento", Rizzoli, 2014 (2015)

"Tag. Le parole del tempo", Rizzoli, 2015

"Una semplice rivoluzione. Lavoro, ozio, creatività: nuove rotte per una società smarrita", Rizzoli, 2016

"Lavorare gratis, lavorare tutti. Perché il futuro è dei disoccupati", Rizzoli, 2017

Festivaletteratura