programma
Fernando Aramburu

Lo scrittore basco Fernando Aramburu è nato a San Sebastián nel 1959. Dopo gli studi in Filologia ispanica ha insegnato spagnolo in Germania, iniziando nel contempo a dedicarsi alla narrativa e al giornalismo. Ha all'attivo diversi romanzi e raccolte di racconti ("I pesci dell'amarezza", "Il trombettista dell'utopia") in cui si misura con temi forti e sempre attuali come l'ombra del terrorismo, la solitudine urbana, le paure e le ossessioni di un universo storico e umano sempre più difficile da decifrare. In Italia è uscito anche il libro per ragazzi "Vita di un pidocchio chiamato Mattia" (Salani, 2008). Il romanzo "Patria", pubblicato in Spagna nel 2016 e vincitore del Premio de la Crítica 2017, ha concentrato su di sé un vasto consenso dei lettori e suscitato un ampio dibattito. I protagonisti dell'opera, cresciuti serenamente tra gli anni Settanta e Ottanta, vengono separati da un tragico attentato dell'Eta che toglie la vita a uno di loro, Txato. Dopo molti anni e altrettanti fallimenti, la moglie di Txato, Bittori, torna sulla tomba del marito provando a capire cosa è successo in quel tragico crocevia e a riconciliarsi col proprio passato.

(foto: Twitter @FernandoArambur)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Il trombettista dell'utopia", La Nuova Frontiera, 2005

"I pesci dell'amarezza", La Nuova Frontiera, 2008

Vita di un pidocchio chiamato Mattia", Salani, 2008

"Patria", Guanda, 2017 (in uscita)

Festivaletteratura