programma
Giovanni Bianconi

Giovanni Bianconi è nato a Roma nel 1960. Cronista e scrittore, è uno dei più competenti giornalisti investigativi in materia di gruppi eversivi italiani degli anni Settanta e Ottanta, dalla Banda della Magliana ai Nar di Giusva Fioravanti. Avviato alla professione giornalistica presso la redazione di "Avvenire", è stato per lungo tempo redattore del quotidiano "La Stampa" e da diversi anni segue i più importanti casi di cronaca giudiziaria per il "Corriere della sera". Ha firmato un'eccellente storia delle Brigate Rosse ("Mi dichiaro prigioniero politico", 2003) e altrettanti saggi incentrati sugli episodi più oscuri degli anni di piombo, dal rapimento di Aldo Moro ("Eseguendo la sentenza", 2008) all'uccisione di Guido Rossa ("Il brigatista e l'operaio", 2011). Nel 2017, venticinque anni dopo la strage di Capaci, ha pubblicato il saggio "L'assedio. Troppi nemici per Giovanni Falcone".

(foto: © Giovanni Giovannetti/effigie)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"A mano armata. Vita violenta di Giusva Fioravanti", Baldini & Castoldi, 1992

"Ragazzi di malavita. Fatti e misfatti della banda della Magliana", Baldini & Castoldi, 1995 (2013)

"L'attentatuni. Storia di sbirri e di mafiosi", con Gaetano Savatteri, Baldini & Castoldi, 2001 (2017)

"Mi dichiaro prigioniero politico. Storie delle Brigate Rosse", Einaudi, 2003

"Eseguendo la sentenza. Roma 1978. Dietro le quinte del sequestro Moro", Einaudi, 2008 (2010)

"L'ultima partita. Vittoria e sconfitta di Agostino Di Bartolomei", con Andrea Salerno, Fandango Libri, 2010

"Il brigatista e l'operaio. L'omicidio di Guido Rossa", Einaudi, 2011

"Figli della notte. Gli anni di piombo raccontati ai ragazzi", Baldini & Castoldi, 2012 (2015)

"L'assedio. Troppi nemici per Giovanni Falcone", Einaudi, 2017

Festivaletteratura