Dieci e più modi per fare il volontario

I volontari sono il corpo e l'anima di Festivaletteratura. Fin dalla prima edizione, centinaia di persone - in gran parte giovani e giovanissimi - vengono da tutta Italia per dar vita al festival e partecipare da protagonisti alla cinque giorni letteraria. Partecipare come volontario a Festivaletteratura significa rendersi disponibile al lavoro che verrà richiesto dal Festival in rapporto alle necessità che si presenteranno.

Festivaletteratura

box office Due per il 18, uno per il 62, il 77 me lo tolga. C'è posto per il 181?" Sono numeri gli appuntamenti in programma, numeri i posti disponibili per ciascun evento. E i ragazzi del box office sono maestri di numeri, che mettono pazientemente a disposizione il loro sapere per convertire i desideri del pubblico in biglietti.

Festivaletteratura

info point Chi sta agli info point lo sa: le domande che il pubblico del Festival può porre sono le più imprevedibili. Ma un attento studio del programma e una buona conoscenza di Mantova permettono ai volontari addetti alle informazioni di soddisfare almeno l'80% dei quesiti. Il resto lo fanno la cortesia e la disponibilità all'ascolto.

Festivaletteratura

logistica Totem, sedie, tavolini, seggioline, estintori, striscioni, scrivanie e librerie di cartone non si muovono da soli. A spostarli ci pensa la logistica: dinamismo, lavoro di squadra, pianificazione ingegneristica, disposizione al problem solving e spirito burlone.

Festivaletteratura

squadre volantiDépliant da consegnare, fiori da annaffiare, cartelloni da appendere: per i mille, piccoli problemi che si incontrano ogni giorno al Festival, ci sono le squadre volanti. Agili, veloci e pronte a tutto, le squadre volanti arrivano ovunque e si occupano anche degli sponsor, del campeggio e della mensa del Festival.

Festivaletteratura

autisti Voli in arrivo da Tokyo, New York, Bogotà, Timbuctù: un Festival internazionale ha bisogno di autisti disponibili ad ogni ora del giorno e della notte a mettersi in auto per raccogliere autori ad aeroporti, stazioni e porti marittimi. Le macchine le mette a disposizione Festivaletteratura; la patente, l'affidabilità e la prontezza le devono avere i volontari.

Festivaletteratura

accompagnatori A Festivaletteratura si parlano tutte le lingue del mondo. Per dare risposte - comprensibili - alle richieste piccole e grandi che arrivano dagli scrittori stranieri durante il loro soggiorno a Mantova, servono volontari che conoscono bene l'inglese, l'ungherese o il mandarino e che soprattutto sanno tutto, ma proprio tutto del Festival.

Festivaletteratura

servizio eventi I volontari addetti al servizio agli eventi sono senz'altro dei privilegiati: passano tutta la giornata ad assistere agli incontri in programma. In cambio devono però organizzare le file, controllare gli ingressi, curare la buona riuscita di ogni incontro, prendendosi la responsabilità della gestione di un luogo del Festival.

Festivaletteratura

fotografi Alla fine di ogni edizione di Festivaletteratura resta negli occhi un'infinità di immagini legate a quei cinque, fantastici giorni. I volontari fotografi aiutano a costruire questa memoria visiva, scattando migliaia di istantanee per mostrarci tutto il Festival a cui non abbiamo assistito e per poterlo rivivere a giorni o anni di distanza.

Festivaletteratura

redattori web Un sito pieno di storie, di immagini, di temi da approfondire prima, durante e dopo il Festival. Per la redazione di festivaletteratura.it servono volontari in grado di scrivere articoli e condurre interviste, postare su facebook e tenere dirette twitter, prendere materiali dal web e diffonderne di originali per raccontare tutto quel che succede nei cinque giorni della manifestazione.

Festivaletteratura

operatori video Festivaletteratura è un film appassionante, e i volontari che ne curano i video devono saperne cogliere i dettagli, valorizzare i protagonisti, mettere in giusta luce l'ambientazione. Al lavoro di documentazione si affianca quello di produzione di materiali originali, e sono preziosi tanto gli operatori di macchina quanto gli esperti di montaggio.

Festivaletteratura

blurandevu C'è un gruppo di magliette blu il cui compito è salire sul palco e intervistare gli scrittori senza timori reverenziali. Sono i volontari di blurandevù: i loro incontri sono sempre seguitissimi, ma alle spalle c'è un intenso lavoro di preparazione, svolto sotto lo sguardo protettivo di uno scrittore che fa da tutor.

Festivaletteratura