programma
Biancamaria Frabotta

Biancamaria Frabotta vive a Roma, «dove è nata "insieme alla Repubblica" nel giugno del 1946». Ha insegnato fino al 2016 Letteratura italiana moderna e contemporanea presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Voce di spicco del movimento femminista degli anni Settanta, nel '76 ha pubblicato "Affemminata", la sua prima raccolta di versi. Dal 1981 al 1983 è stata redattrice della rivista femminile "Orsa minore" e, dal 1989 al 1991, della rivista "Poesia". Nel 1994 ha avviato la collaborazione con l'artista Giulia Napoleone, insieme alla quale ha realizzato i libri d'arte "Controcanto al chiuso" (1994), "Ne resta uno" (1996) e "Sopravvivenza del bianco" (1997). Ha inoltre pubblicato un romanzo – "Velocità di fuga" – insignito del Premio Tropea nel 1989. Per il teatro ha firmato la trilogia "Trittico dell'obbedienza" (1996). Nell'ambito della sua vasta opera saggistica si segnala la curatela della prima antologia della poesia femminile italiana dal dopoguerra, "Donne in poesia" (1976), seguita da scritti altrettanto rilevanti, tra i quali "Letteratura al femminile" (1980), "Giorgio Caproni. Il poeta del disincanto" (1993) e "Quartetto per masse e voce sola" (2009), una biografia che raccoglie cinquanta anni e oltre di esperienze, memorie, e riflessioni sulla poesia. Nel 2018 è uscita per Mondadori la raccolta "Tutte le poesie (1971-2017)".

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Femminismo e lotta di classe in Italia. 1970-1973", a cura di Biancamaria Frabotta, Savelli, 1973 (1975)

"Affemminata", Geiger, 1976

"La politica del femminismo. 1973-76", a cura di Biancamaria Frabotta, Savelli, 1976

"Donne in poesia. Antologia della poesia femminile in Italia dal dopoguerra a oggi", a cura di Biancamaria Frabotta, Savelli, 1977

"Letteratura al femminile. Itinerari di lettura: a proposito di donne, storia, poesia, romanzo", De Donato, 1980

"Appunti di volo e altre poesie. 1982-1984", Edizione della Cometa, 1985

"Velocità di fuga", Reverdito, 1989

"Giorgio Caproni. Il poeta del disincanto", Edizione della Cometa, 1993

"Controcanto al chiuso", con due incisioni di Giulia Napoleone, Edizioni della Cometa, 1994

"La viandanza (1982-1992)", Mondadori, 1995

"Ne resta uno", incisioni di Giulia Napoleone, Il Ponte, 1996

"Trittico dell'obbedienza", Sellerio, 1996

"Sopravvivenza del bianco", incisioni di Giulia Napoleone, Scheiwiller, 1997

"Terra contigua", Empirìa, 1999 (2011)

"Poeti della malinconia", a cura di Biancamaria Frabotta, Donzelli, 2001

"La pianta del pane", Mondadori, 2003

"Gli eterni lavori", San Marco dei Giustiniani, 2005

"I nuovi climi", Stampa, 2007

"Quartetto per masse e voce sola", Donzelli, 2009

"L'estrema volontà. Studi su Caproni, Fortini, Scialoja", Perrone, 2010

"Da mani mortali", Mondadori, 2012

"Giorgio Caproni. Roma, la città del disamore", a cura di Elisa Donzelli e Biancamaria Frabotta, De Luca editori d'arte, 2012

"Tutte le poesie (1971-2017)", Mondadori, 2018

Festivaletteratura