programma
Elia Malagò

Elia Malagò, nata a Felonica, è autrice di prosa e poesia. Dopo una lunga permanenza a Bologna, dove si è laureata con Ezio Raimondi, ha scelto di vivere a Mantova, insegnando per diversi anni presso il Liceo Classico Virgilio. È stata redattrice delle edizioni Forum-Quinta generazione, di cui ha curato la rivista e le pubblicazioni di poesia fino alla chiusura, nel 1995. È da anni consulente di Festivaletteratura e promotrice di attività didattiche legate alla poesia e alla scrittura creativa. Numerose le opere pubblicate, a partire da "Ci dev'essere un posto" (1967) e "10 racconti. Gente del fiume" (1968). Nel 2010 ha pubblicato la raccolta "Incauta solitudine"; nel 2014 "Golena". Insieme a Nella Roveri ha curato per Passigli la riedizione della prima e introvabile raccolta di versi di Umberto Bellintani ("Forse un viso tra mille"), accompagnata dall'inedito carteggio tra il poeta di San Benedetto Po e l'amico don Primo Mazzolari.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Ci dev'essere un posto", Città di vita, 1967

"10 racconti. Gente del fiume", Q/G, 1968

"Saranno gli altri a testimoniare", Q/G, 1969

"I discorsi di sempre", Q/G, 1970

"Una carta di re a cavallo", Città di vita, 1971

"La casa grande", Q/G, 1973

"Di un'impossibile maturità", Q/G, 1975

"Sia pure", Russo Editore, 1976

"Buffa sonagliera", Q/G, 1978

"Le cadenze della memoria. Il mito e i popoli primitivi", Signorelli, 1983

"Pita pitela", Q/G,1982

"Pirata dentro", Q/G,1983 (1985)

"Maree", Q/G, 1986

"Soprav(v)ento", Gazebo, 1996

"L'ombra ripresa", Marco Sabatelli, 1987 (Tre lune, 1999)

"Incauta solitudine", Passigli, 2010

"Golena", Lieto Colle, 2014

Umberto Bellintani, "Forse un viso tra mille. 1942-1950", a cura di Elia Malagò e Nella Roveri, Passigli, 2014

Festivaletteratura