programma
Élisabeth Roudinesco

Élisabeth Roudinesco (Parigi, 1944) si è diplomata al Collège Sévigné e ha insegnato per un breve periodo in Algeria. In seguito ha frequentato la Sorbonne, dove ha conseguito una laurea in Lettere moderne e Linguistica, proseguendo gli studi magistrali all'Université Paris-VIII. Nel 1969 Michel de Certeau l'ha incoraggiata a scrivere una storia della psicoanalisi. Dopo l'abilitazione come ricercatrice con Michelle Perrot – con uno scritto intitolato "Études d'histoire du freudisme: origines, invention doctrinale, mouvement institutionnel et implications dans la culture du XXe siècle"– ha intrapreso una lunga carriera accademica, fino a divenire Direttrice di ricerca all'Université Paris Diderot VII. Autrice di una ventina di opere sulla storia della psicoanalisi (tra le quali "Histoire de la psychanalyse en France. La bataille de cent ans"), ha firmato testi fondamentali su alcuni capisaldi del pensiero del Novecento, in particolare "Jacques Lacan. Profilo di una vita, storia di un sistema di pensiero" (1995) e "Sigmund Freud nel suo tempo e nel nostro" (2015). Nel 2017 ha pubblicato "Ritorno sulla questione ebraica", un saggio che analizza il significato dell'antisemitismo nel mondo contemporaneo.

(foto: © Giliola Chistè)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Jacques Lacan. Profilo di una vita, storia di un sistema di pensiero", Raffaello Cortina, 1995

"Perché la psicanalisi?", Editori riuniti, 2000

"Quale domani?", con Jacques Derrida, Bollati Boringhieri, 2004

"La famiglia in disordine", Meltemi, 2006

"La parte oscura di noi stessi. Una storia dei perversi", Colla editore, 2008

"Sigmund Freud nel suo tempo e nel nostro", Einaudi, 2015

"Ritorno sulla questione ebraica", Mimesis, 2017

Festivaletteratura