programma
Evgeny Morozov

A oggi non v'è effetto dei nuovi media sulla società e la politica che non sia stato preso in esame dal sociologo e giornalista bielorusso Evgeny Morozov (Soligorsk, 1984), ricercatore universitario, acceso polemista ed esperto di geopolitica e tecnologie dell'informazione. Tanto in saggi tradotti in più paesi ("L'ingenuità della rete", "Contro Steve Jobs", "Internet non salverà il mondo") che in contributi apparsi in alcune delle più autorevoli testate giornalistiche del pianeta ("New Republic", "The New York Times", "The Economist", "Frankfurter Allgemeine Zeitung", "The Wall Street Journal", "Financial Times"), Morozov ha criticato aspramente sia i presupposti economici del neoliberismo digitale che la vulgata cyber-ottimista che ne accompagna i trionfi sul campo. Il libro "Sylicon Valley. I signori del silicio" (2016) ripropone saggi e articoli pubblicati dallo studioso in anni di attvità e si presenta come un'organica invettiva contro le politiche aziendali dei colossi della new economy, che sotto la patina della rivoluzione tecnologica e dell'innovazione spinta rendono sempre più palese una spregiudicata capitalizzazione dei dati personali, della privacy e delle libertà fondamentali dei propri utenti. Nel 2018 ha pubblicato insieme a Francesca Bria – dirigente del dipartimento di Tecnologia e Innovazione Digitale del Comune di Barcellona – il saggio "Ripensare le smart city".

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"L'ingenuità della rete. Il lato oscuro della libertà di internet", Codice, 2011 (2018)

"Contro Steve Jobs. La filosofia dell'uomo di marketing più abile del XXI secolo", Codice, 2012

"Internet non salverà il mondo", Mondadori, 2014

"Silicon Valley. I signori del silicio", Codice, 2016

"Ripensare le smart city", con Francesca Bria, Codice, 2018

Festivaletteratura