programma
Federico Bertoni

Nato nel 1970, Federico Bertoni insegna dal 2000 Teoria della letteratura all'Università di Bologna. Ha scritto saggi sulla narrativa europea tra Ottocento e Novecento, misurandosi in particolar modo con la teoria e la storia del romanzo europeo, la teoria della narrazione, il rapporto tra letteratura e storia, l'estetica delle ricezione, il modernismo europeo, i rapporti tra letteratura e cultura visuale. Insieme a Mario Lavagetto ha curato per "I Meridiani" Mondadori il volume di Italo Svevo "Teatro e saggi" (2004). Tra i suoi principali lavori si segnalano: "Il testo a quattro mani. Per una teoria della lettura" (1996 e 2011); "Romanzo" (1998); "Realismo e letteratura. Una storia possibile" (2007); "Letteratura. Teorie, metodi, strumenti" (2018). Nel 2017 ha pubblicato con Frassinelli il suo primo romanzo, "Morire il 25 aprile", «un libro fortemente politico che, nella magistrale padronanza dell'intreccio delle diverse storie, fa riaffiorare dubbi ed interrogativi che sempre più rischiano di essere insabbiati, mostrando come un'interrogazione sulle cose ultime e sull'agire umano sia, oggi, sempre più necessaria» (Matteo Moca su "L'Indice dei libri del mese"). È membro della Giuria dei Letterati del Premio Campiello e presidente dell'Associazione per gli Studi di Teoria e Storia comparata della Letteratura.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Il testo a quattro mani. Per una teoria della lettura", La Nuova Italia, 1996 (Ledizioni, 2011)

"Romanzo", La Nuova Italia, 1998

"La verità sospetta. Gadda e l'invenzione della realtà", Einaudi, 2001

"Realismo e letteratura. Una storia possibile", Einaudi, 2007

"Universitaly. La cultura in scatola", Laterza, 2016

"Morire il 25 Aprile", Frassinelli, 2017

"Letteratura. Teorie, metodi, strumenti", Carocci, 2018

Festivaletteratura