programma
Franklin Foer

Il giornalista Franklin Foer, nato nel 1974 negli Stati Uniti e fratello dello scrittore Jonathan Safran Foer, è uno dei redattori di punta della prestigiosa rivista statunitense di cultura, scienza e attualità "The Atlantic". In passato è stato editor di "The New Republic" (2006-2016) e collaboratore delle riviste "New York" e "Slate". Nel libro "Come il calcio spiega il mondo", pubblicato in Italia nel 2007, da vero cultore del calcio in un paese che non ha il pallone nel DNA, l'autore ha passato in rassegna i vari aspetti di questo sport nell'era della globalizzazione, sposando l'idea che esso rappresenti «un'inedito punto di vista sulla nostra contemporaneità». Dopo "Jewish Jocks" (2012), da lui descritto come uno sforzo per evitare la tipica agiografia di molti libri sugli sportivi di origine ebraica, nel 2017 ha pubblicato "World Without Mind. The Existential Threat of Big Tech", tradotto in Italia col titolo "I nuovi poteri forti". Il saggio, Notable Book del "New York Times", è una puntuale e accanita requisitoria contro i giganti della Silicon Valley (Facebook, Amazon, Google e Apple), aziende che rappresentano un'immensa concentrazione di potere e che sono ormai in grado di plasmare (e uniformare) valori e disvalori degli individui su scala mondiale.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"I nuovi poteri forti. Come Google, Apple, Facebook e Amazon pensano per noi", Longanesi, 2018

Festivaletteratura