programma
Giampaolo Simi

Originario di Viareggio, dove è nato il 10 settembre 1965, Giampaolo Simi si dedica alla narrativa di genere subito dopo gli studi liceali, spaziando dal fantastico all'horror, dal giallo al noir. Nel 1996 pubblica il suo primo romanzo, "Il buio sotto la candela", anche se è grazie a opere come "Il corpo dell'inglese" (2004) e "Rosa elettrica" (2007) che guadagnanotorietà tra i cultori del giallo (e non solo). Da allora, i suoi libri hanno ricevuto vari riconoscimenti e sono stati tradotti in Francia – nella "Série noire" di Gallimard e presso Sonatine – e in Germania dalla casa editrice Bertelsmann. Nel 2015 ha pubblicato con Sellerio "Cosa resta di noi", un inquietante noir con protagonista una coppia in crisi grazie al quale si aggiudica il Premio Scerbanenco nello stesso anno. In seguito ha firmato "La ragazza sbagliata", vincitore del Premio Chianti 2018, e "Come una famiglia", un romanzo in cui, «mentre racconta la storia di una famiglia travolta, in bilico fra amore e sospetto, ci tiene col fiato sospeso fino alla fine» (Antonio Manzini). Oltre ai libri, Simi ha collaborato come soggettista e sceneggiatore alle serie televisive italiane "RIS", "RIS Roma" e "Crimini". Nel tempo libero gioca a calcio nell'Osvaldo Soriano F.C., la Nazionale Italiana Scrittori.

(foto: © Giliola Chistè)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Il buio sotto la candela", Baroni, 1996 (2005)

"Direttissimi altrove", DeriveApprodi, 1999

"Tutto o nulla", DeriveApprodi, 2000 (Mondadori, 2002)

"Figli del tramonto", Hobby & Work Publishing, 2000 (2009)

"Il corpo dell'inglese", Einaudi, 2004

"Rosa elettrica", Einaudi, 2007

"Luce del Nord", in AA.VV., "Crimini italiani", a cura di Giancarlo De Cataldo, Einaudi, 2008

"La notte alle mie spalle", Edizioni E/O, 2012 (2017)

"Cosa resta di noi", Sellerio, 2015 (2017)

"La ragazza blindata", Sellerio, 2017

"Come una famiglia", Sellerio, 2018

Festivaletteratura