programma
Gian Mauro Costa

«Sono nelle mie corde – ha affermato Gian Mauro Costa in un'intervista a "MilanoNera" – personaggi non realizzati, non gerarchicamente inseriti nella scala sociale. Uomini o donne, quindi, che devono farsi strada, crescere, ma senza la spinta dell'arrivismo, della competizione, ma con il fuoco di una loro passione, di una loro scelta etica che, è inevitabile, non può coincidere con le regole sancite o con il conformismo delle procedure». Nato a Palermo, dove vive e lavora, già giornalista de "L'Ora" e adesso della Rai, Costa è tra i giallasti italiani degli ultimi anni più apprezzati dai lettori. Ha pubblicato con Sellerio Nel 2001 ha esordito con "Yesterday". Nel 2010 è stata la volta di "Il libro di legno", finalista al Premio Scerbanenco nello stesso anno e primo romanzo con protagonista il suo eroe Enzo Baiamonte, cui sono seguiti "Festa di piazza" (2012) e "L'ultima scommessa" (2014). Nel più recente "Stella o croce" (2018) irrompe sulla scena un suo nuovo personaggio letterario: la giovane poliziotta di Palermo Angela Mazzola, intuitiva, sicura di sé, alle prese con un territorio difficile.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Yesterday", Sellerio, 2001

"Il libro di legno", Sellerio, 2010

"Festa di piazza", Sellerio, 2012

"L'ultima scommessa", Sellerio, 2014

"Stella o croce", Sellerio, 2018

Festivaletteratura