programma
Grégory Panaccione

L'illustratore e fumettista Grégory Panaccione nasce in Francia, ad Antony, nel 1968. All'età di quattordici anni entra all'École Estienne di Parigi, dove apprende le basi del disegno, della grafica e della classica incisione su rame. Continua i suoi studi artistici presso l'L'École des beaux-arts e inizia la sua carriera professionale come illustratore pubblicitario, anche se la sua vera vocazione è il fumetto. Comincia quasi per caso a lavorare nel mondo dell'animazione presso la compagnia "Story", dove acquisisce una grande maestria come story-boarder. Per molti anni prende parte alla realizzazione di serie a fumetti con stili molto differenti, da "Totally Spies" a "Corto Maltese". Nel 2000 si trasferisce a Milano, e da allora ha un ruolo di primo piano in varie produzioni europee, sia come autore che come artista di layout, regista di serie animate e illustratore. Al suo primo album "Toby mon ami" (Delcourt, 2012) seguono altri lavori, tra i quali "Âme perdue" (Delcourt, 2013), "Match" (Delcourt, 2014) e "Un océan d'amour" (Delcourt, 2014), firmato assieme a Wilfrid Lupano e vincitore nel 2015 del Prix Fnac per il fumetto. Nel 2018 ha pubblicato insieme a Bruno Bozzetto "Minivip & Supervip. Il mistero del viavai" (2018), una storia inedita con protagonisti i due celebri eroi nati dall'inventiva di un grande protagonista dell'animazione in Italia.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Match", ReNoir, 2015

"Un oceano d'amore", sceneggiatura Wilfrid Lupan, disegni e colori di Grégory Panaccione, ReNoir, 2015

"Toby. Storie da cani e da padroni", ComicOut, 2015

"Il mio amico Toby", ReNoir, 2018

Bruno Bozzetto, "Minivip e Supervip. Il mistero del viavai", disegni di Grégory Panaccione, Bao Publishing, 2018

Festivaletteratura