programma
John Niven

«John Niven è un diavolo di scrittore comico, venato di tragedia nera» (Giulio D'Antona su "Linkiesta.it"). Nato a Irvine, nella contea scozzese dell'Ayrshire, nel 1972, Niven si è laureato in Letteratura inglese all'Università di Glasgow. Per circa un decennio ha lavorato nell'industria musicale per diverse etichette, tra le quali la London Records. La musica resta una costante anche nella sua opera narrativa, a partire dal debutto col romanzo breve "Music from Big Pink", pubblicato nel 2005 e subito opzionato dalla CC Films per ricavarne un adattamento cinematografico. Il successo arriva nel 2008 grazie a "Kill Your Friends", una satira feroce sul mondo discografico inglese al suo apice. «Non scrivi qualcosa come "Kill Your Friends" perché odi veramente l'industria musicale – ha affermato Niven a proposito del suo lavoro –, ma perché la ami. Quando tieni i lettori cosi vicini ai tuoi cattivi personaggi per quattrocento o cinquecento pagine, succede una cosa simile alla sindrome di Stoccolma e finiscono per affezionarsi anche a quello che odiano di più». Il sito web "Word Magazine" ha definito l'opera, tradotta in sette lingue, come "il miglior romanzo britannico dopo "Trainspotting". In Italia ha pubblicato per Einaudi Stile Libero i romanzi "A volte ritorno" (2012), "Maschio bianco etero" (2015), "Le solite sospette" (2017) e "Invidia il prossimo tuo" (2018). Niven è anche autore di sceneggiature originali e collabora con "The Times", "The Independent", "Word" e "FHM". Vive a Buckinghamshire con la compagna e i due figli.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"A volte ritorno", Einaudi, 2012 (2015)

"Maschio bianco etero", Einaudi, 2014 (2017)

"Kill Your Friends", Windmill Books, 2015

"Le solite sospette", Einaudi, 2016 (2017)

"Invidia il prossimo tuo", Einaudi, 2018

Festivaletteratura