programma
Nevio Spadoni

Nevio Spadoni è nato a San Pietro in Vincoli nel 1949. Vive a Ravenna dal 1984. Allievo di Enzo Melandri all'Università di Bologna, ha insegnato filosofia nei licei ravennati. Le sue poesie dialettali composte fino al 2007 sono raccolte nel volume "Cal parôl fati in ca", con una prefazione di Ezio Raimondi. Ha curato con Luciano Benini Sforza un'antologia di poesia in dialetto romagnolo, "Le radici e il sogno. Poeti dialettali del secondo '900 in Romagna" (Mobydick, 1996). Collaboratore di alcune riviste letterarie, per Ravenna Teatro ha scritto diversi testi e monologhi teatrali, tra i quali "E'bal". Nel 1992 ha ottenuto il Premio Lanciano per la poesia inedita e nel 1995 il Tratti Poetry Prize. Nel 2013 ha vinto il Premio Gozzano con il suo "Cal parôl fati in ca", che è stato considerato a giudizio unanime la migliore opera edita di poesia in italiano e dialetto, seguito da numerosi altri riconoscimenti. Nel 2017 è uscito il volume "Poesie 1985-2017", edito dalla casa editrice Il Ponte Vecchio di Cesena, che raccoglie tutti i testi poetici dell'autore, dal suo esordio sino al 2017 con una sezione inedita: "Agli òmbar, e I mur". Il volume comprende anche autorevoli interventi critici sulle diverse opere dell'autore.

Festivaletteratura Festivaletteratura
E’ BAL
di e con Roberto Magnani e Simone Marzocchi; testo Nevio Spadoni; musica Simone Marzocchi


"Al voi", con una lettera di Giorgio Barberi Squarotti e disegni di Pirro Cuniberti, Longo, 1986

"Le radici e il sogno. Poeti dialettali del secondo '900 in Romagna", a cura di Luciano Benini e Nevio Spadoni, Mobydick, 1996

"La persa. Monologo", disegni di Andrea Birgit Hess, Ravenna festival, 1999

"Teatro in dialetto romagnolo", Edizioni del Girasole, 2003 (2005)

"Natale", Il vicolo, 2011

"Giuditta di Betulla", Il vicolo, 2015

"Poesie. 1985-2017", Il Ponte Vecchio, 2017

Festivaletteratura