programma
Paolo Giordano

Torinese, classe 1982, Paolo Giordano si è aggiudicato il Premio Strega 2008 con il romanzo "La solitudine dei numeri primi", una delle opere prime più celebrate degli ultimi anni, divenuta in breve tempo un bestseller uscito in oltre quaranta paesi e, nel 2010, un film per la regia di Saverio Costanzo. Dopo la laurea specialistica in Fisica delle interazioni fondamentali all'Università degli Studi di Torino, Giordano ha conseguito un dottorato di ricerca presso il medesimo ateneo. Nel contempo si è accostato alla narrativa frequentando i corsi della Scuola Holden. Oltre a "La solitudine dei numeri primi" – che insieme allo Strega gli è valso il Premio Campiello Opera Prima, il Premio Merck-Serono per la letteratura scientifica e il Premio Alassio Centolibri – ha pubblicato i romanzi: "Il corpo umano" (2012), frutto di un solido lavoro di documentazione sui soldati italiani di stanza in Afghanistan testimoniato anche dal cortometraggio "La bolla di sicurezza"; "Il nero e l'argento" (2014), che ha segnato il suo passaggio all'editore Einaudi; "Divorare il cielo" (2018). Suoi sono anche i racconti "La pinna caudale" (apparso nel 2008 sul bimestrale "Nuovi Argomenti" in uno speciale dedicato agli autori nati negli anni '80) e "Suv" (uscito nel 2014 all'interno dell'antologia "Figuracce"). Collabora con il "Corriere della Sera".

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"La solitudine dei numeri primi", Mondadori, 2008 (2011)

"Il corpo umano", Mondadori, 2012 (Mondolibri, 2013)

"Il nero e l'argento", Einaudi, 2014

"Suv", in AA.VV., "Figuracce", Einaudi, 2014

"Divorare il cielo", Einaudi, 2018

Festivaletteratura