programma
Robert Darnton

Nominato in Francia chevalier de la légion d'honneur (1999) e insignito della National Humanities Medal da Barack Obama nel 2012, lo storico statunitense Robert Darton, classe 1939, è unanimemente riconosciuto come uno dei massimi studiosi dell'Europa del XVIII secolo. Si è occupato prevalentemente di storia culturale della Francia pre-rivoluzionaria, concentrandosi sulle forme di diffusione della cultura nella società dell'epoca attraverso lo studio di pamphlet ed enciclopedie, stampa e pubblicistica clandestina, letteratura satirica e pornografica. Laureatosi presso l'ateneo di Harvard nel 1960, grazie a una borsa di studio ha frequentato l'Università di Oxford, dove ha conseguito una seconda laurea in Storia nel 1964. Tra il '64 e il '65 ha lavorato come cronista di nera al "New York Times". Nel 1968 è entrato nel corpo docente della Facoltà di Storia dell'Università di Princeton, dove ha ricoperto la cattedra di Storia Europea alla fondazione Shelby Cullom Davis. Già presidente dell'American Historical Association e dell'International Society of Eighteenth-Century Studies, nel 2007 è diventato professore emerito a Princeton ed è stato nominato Carl H. Pforzheimer University Professor ad Harvard, oltre che direttore della biblioteca universitaria del prestigioso ateneo. Pioniere negli studi di storia del libro, col saggio "The Forbidden Best-Sellers of Pre-Revolutionary France" (1996) si è aggiudicato il National Book Critics Circle Award. Tra le sue opere si ricordano: "Il grande massacro dei gatti e altri episodi della storia culturale francese", "Il bacio di Lamourette", "Il mesmerismo e il tramonto dei Lumi", "Il grande affare dei Lumi. Storia editoriale dell'Encyclopédie 1775-1800" e "I censori all'opera". In quest'ultimo lavoro, Darnton si addentra nella selva dei sistemi di censura, comparando tre casi emblematici di controllo autoritario (la Francia borbonica del XVIII secolo, il Raj britannico a metà Ottocento e la Germania dell'Est del secondo dopoguerra).

(foto: © Leonardo Cendamo)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Il grande massacro dei gatti e altri episodi della storia culturale francese", Adelphi, 1988

"Diario berlinese 1989-1990", Einaudi, 1992

"Il bacio di Lamourette", Adelphi, 1994

"Il mesmerismo e il tramonto dei Lumi", Medusa, 2005

"L'età dell'informazione. Una guida non convenzionale al Settecento", Adelphi, 2007

"Il grande affare dei Lumi. Storia editoriale dell'Encyclopédie, 1775-1800", Adelphi, 2012

"I censori all'opera. Come gli stati hanno plasmato la letteratura", Adelphi, 2017

Festivaletteratura