programma
Umberto Galimberti

Umberto Galimberti (Monza, 1942) si è laureato in filosofia ed è stato allievo di Emanuele Severino e del filosofo esistenzialista Karl Jaspers, del quale ha seguito le lezioni a Basilea. Ha iniziato a insegnare nei licei prima di diventare professore incaricato di antropologia culturale e, successivamente, docente di filosofia della storia all'Università Ca' Foscari di Venezia, dove ha insegnato anche psicologia dinamica e filosofia morale. Considerato uno dei più influenti pensatori italiani degli ultimi decenni, ha scritto saggi pubblicati nelle principali lingue europee e tradotto opere di Karl Jaspers e Martin Heidegger. Si è occupato e continua a occuparsi di psichiatria e psicanalisi e dal 1985 è membro dell'International Association for Analytical Psychology. I suoi studi, improntati da una riflessione di ampio respiro sul pensiero greco-cristiano, sul senso del sacro e sul rapporto tra tecnica e nichilismo nella civiltà occidentale, spaziano dalla psichiatria alla storia delle idee, dall'antropologia filosofica alla filosofia delle forme simboliche. Firma storica del quotidiano "la Repubblica", sul settimanale "D" tiene una rubrica molto seguita in cui risponde alle domande dei lettori. Ha ricevuto, tra i tanti, il Premio internazionale S.Valentino d'oro nel 1983 per "Il corpo", il Premio Corrado Alvaro nel 2001 per "Orme del sacro" e, nel 2011, il Premio Ignazio Silone per la cultura. Nel 2018 ha pubblicato con Feltrinelli "La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo".

(foto: © Leonardo Cendamo)

Festivaletteratura Festivaletteratura


"Heidegger, Jaspers e il tramonto dell'Occidente", Marietti, 1975 (Il Saggiatore, 1994)

"Linguaggio e civiltà", Mursia, 1977 (1984)

"Psichiatria e Fenomenologia", Feltrinelli, 1979

"Il corpo", Feltrinelli, 1983

"La terra senza il male. Jung dall'inconscio al simbolo", Feltrinelli, 1984

"Antropologia culturale", in "Gli strumenti del sapere contemporaneo", Utet, 1985

"Invito al pensiero di Heidegger", Mursia, 1986

"Gli equivoci dell'anima", Feltrinelli, 1987

"La parodia dell'immaginario" in AA.VV., "L'immaginario sessuale", Cortina, 1988

"Il gioco delle opinioni", Feltrinelli, 1989

"Dizionario di psicologia", Utet, 1992 ("Enciclopedia di Psicologia", Garzanti, 1999)

"Idee: il catalogo è questo", Feltrinelli, 1992

"Parole nomadi", Feltrinelli, 1994

"Paesaggi dell'anima", Mondadori, 1996 (Feltrinelli, 2017)

"Psiche e techne. L'uomo nell'età della tecnica", Feltrinelli, 1999

"E ora? La dimensione umana e le sfide della scienza", con Edoardo Boncinelli e Giovanni Maria Pace, Einaudi, 2000

"Orme del sacro", Feltrinelli, 2000 (premio Corrado Alvaro 2001).

"La lampada di psiche", Casagrande, 2001

"I vizi capitali e i nuovi vizi", Feltrinelli, 2003

"Le cose dell'amore", Feltrinelli, 2004

"Il tramonto dell'Occidente", Feltrinelli, 2005

"La casa di psiche. Dalla psicoanalisi alla consulenza filosofica", Feltrinelli, 2006

"L'ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani", Feltrinelli, 2007

"Il segreto della domanda. Intorno alle cose umane e divine", Apogeo, 2008

"I miti del nostro tempo", Feltrinelli, 2009

"Cristianesimo. La religione dal cielo vuoto", Feltrinelli, 2012

"La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo", Feltrinelli, 2018

"Nuovo dizionario di psicologia, psichiatria, psicoanalisi, neuroscienze", Feltrinelli, 2018

Festivaletteratura