programma

Un romanzo giallo ha bisogno di omicidi, intrecci arditi, personaggi scomodi, verità nascoste. Carlo Lucarelli, con scrittura precisa e tagliente, incastra la trama di ogni sua nuova storia (fresco di stampa è Peccato mortale)in inchieste scomode e coraggiose per dirci che il passato ritorna. Oggi come nel caotico dopoguerra, serve coraggio per capire dove umanamente è urgente prendere posizione anche quando legalmente tutto sembra quadrare. Sulla stessa lunghezza d'onda è Veit Heinichen, (Ostracismo), che attraverso le indagini di Proteo Laurenti ci racconta di un'Europa in trasformazione chiamata continuamente a fare i conti con la propria storia. Conduce il confronto Luigi Caracciolo.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura