programma

"È un mestiere come un altro quello dell'intellettuale, solo un po' più articolato, perché bisogna sapere più cose senza vergognarsene, avere la tendenza a fare collegamenti senza temere di svuotare le platee, partire dalla complessità senza confonderla con la complicazione, avere il coraggio della parola astrusa o del lemma inusuale". Due scrittori di generazioni diverse, ma ugualmente convinti del valore del pensiero e del contraddittorio, si confrontano sul ruolo dell'intellettuale oggi.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Tenda Sordello
Piazza Sordello - Mantova
Festivaletteratura