Questo è ciò che tante volte avviene nella percezione di sé che hanno gli adolescenti, ed è ciò che accade alle protagoniste dei graphic novel di Assia Petricelli e Sergio Riccardi (Per sempre, Cattive ragazze), così come nei romanzi della scrittrice Giuliana Facchini (Ladra di jeans). Raccontare amori, delusioni, ricerca della propria identità non è cosa semplice, ma ci sono artisti che amano mettersi in gioco per dipingere l'universo degli adolescenti, troppo spesso descritto a partire da una visione legata all'età adulta, in cui si è già venuti a patti con molte delle sfide che comporta il diventare grandi. "I giovani sono un soggetto di cui parliamo tanto ma a cui raramente lasciamo la parola", afferma Petricelli: insieme a Riccardi e Facchini proverà a riflettere su un periodo della vita di tutti noi molte volte idealizzato, con la consapevolezza che chi scrive per ragazze e ragazzi debba "essere onesto, non edulcorare, non imbrogliare". Conduce l'incontro Verdiana Benatti.

Museo Diocesano
Piazza Virgiliana, 55 - Mantova