Ascolta l'evento  ➜

Rimettere in circolo le parole del passato significa testarne il valore, la resistenza ai legami col tempo e con ciò che erano state create per esprimere. Tuttavia, nessun verso rimane uguale a sé stesso, nessun sintagma e nessuna lingua possono dirsi immuni ai nuovi sguardi che li indagano. Nella traduzione a cura di Carmen Gallo, La terra di Eliot non è desolata ma devastata: Gallo ritraduce e riplasma un poema di morte e rinascita che, ad oggi, non ha mai smesso di parlare ai suoi lettori. Sarà compito di Massimo Bacigalupo, invece, ripercorrere la vicenda letteraria della siracusana Elena Salibra, le cui opere in versi sono state elogiate da figure del calibro di Maurizio Cucchi e Cesare Garboli, e raccolte postume nel volume Dalla parte dei vivi. La poesia di Salibra, focalizzata sull'espressionismo linguistico, trova le sue radici più profonde nel rapporto vitale con la Sicilia e nel tema della malattia come svelamento della realtà.