16
7,00 €
Grazie al sostegno di   Levico Acque S.B. S.r.l.

"Fausto conosceva quelle montagne fin da ragazzino (…) e la sua infelicità quando ne stava lontano": inizia così La felicità del lupo di Paolo Cognetti e probabilmente questo sentimento è il medesimo che pervade l'autore, premio Strega nel 2017 con Le otto montagne. Lo scrittore milanese, valdostano d'adozione, ricorda che "la montagna si è incastonata nei miei ricordi e nella mia formazione come luogo di libertà". Al di fuori però dell'immaginario romantico di pellicole e romanzi, oltre le fugaci escursioni turistiche nel verde dei boschi, l'alta quota è un luogo di grande forza ispiratrice, da eleggere a propria dimora con una ferma consapevolezza del prezzo e della fatica che richiede, e dal quale raccontare il mondo attraverso la propria arte. Così, come le Alpi per Cognetti, gli Appennini sono diventati la casa del cantautore Maurizio Carucci (Respiro), già frontman degli Ex-Otago, fermamente convinto che "se vuoi venire qui devi sposare le regole elementari di questi luoghi, che vuol dire sobrietà, fondamentalmente". Li incontra Marta Bacigalupo, grande appassionata di vette e camminate.

Museo Diocesano
Piazza Virgiliana, 55 - Mantova
Il sito è stato realizzato nell’ambito del progetto Open Festival con il contributo di
INNOVACULTURA - Regione Lombardia, Camere di Commercio Lombarde e Fondazione Cariplo