Guarda l'evento in streaming  ➜

"Non è tanto il fatto che il Titanic sia naufragato e basta, ma che esso abbia trovato l'iceberg che lo ha affondato perché era fuori rotta e proseguiva a una velocità eccessiva". Con questa metafora il politologo e accademico Vittorio Emanuele Parsi rifletteva su come l'ordine liberale, costruito durante la Seconda guerra mondiale e che ha caratterizzato l'Occidente fino alla caduta del Muro di Berlino, si sia scontrato con un sistema che ha sostituito un capitalismo estremamente finanziarizzato alla corretta economia di mercato, travolgendo qualsiasi altro valore e ambito politico e civile. La premessa della globalizzazione, del pacifico coordinamento tra le nazioni, si è negli ultimi anni quasi ribaltata, lasciando spazio a regimi autoritari e società chiuse e scoprendo così le difficoltà delle democrazie nel gestire i cambiamenti sovranazionali, si tratti di conflitti o crisi climatiche e sanitarie. Incontra l'autore di Titanic. Naufragio o cambio di rotta per l'ordine liberale la giornalista Francesca Mannocchi (Bianco è il colore del danno).

Palazzo Ducale - Piazza Castello
Piazza Castello - Mantova
Il sito è stato realizzato nell’ambito del progetto Open Festival con il contributo di
INNOVACULTURA - Regione Lombardia, Camere di Commercio Lombarde e Fondazione Cariplo