"Ho imparato la lingua della foresta e non ho fatto altro che tradurla per far conoscere al mondo i suoi significati. Nella speranza che anche gli insensibili possano ravvedersi perché quel mondo possa essere salvato, preservato, amato". Con tali parole la poetessa Márcia Theóphilo spiegava l'importanza di comunicare la bellezza e la fragilità della regione amazzonica e dello stesso importante compito si sono fatti carico negli ultimi anni anche il fotografo Giovanni Marrozzini e lo scrittore Angelo Ferracuti: viaggiando sull'imbarcazione Amalassunta hanno navigato per oltre duemila chilometri lungo il Rio Negro – da Manaus in Brasile fino alle sue sorgenti in Colombia – testimoniando la natura primordiale e le difficoltà delle comunità indigene, in bilico tra isolamento e negata integrazione. Di questo reportage che traduce in parole e fotografie un'ossessione a lungo coltivata, i due autori di Viaggio sul fiume mondo parlano insieme a Lorenzo Pirovano.

Aula Magna dell'Università
Via Angelo Scarsellini, 3/A - Mantova
Il sito è stato realizzato nell’ambito del progetto Open Festival con il contributo di
INNOVACULTURA - Regione Lombardia, Camere di Commercio Lombarde e Fondazione Cariplo