programma

Oggi si nasce "digitali", ma quanti tra noi sono consapevoli di cosa succede nei circuiti integrati che si celano sotto lo schermo di uno smartphone? Per scoprire i meccanismi dell'informatica e imparare a governarli è necessario fare un percorso storico indietro nel tempo, tornando agli albori dell'elettronica, e al tempo stesso, un percorso fisico dentro il computer: aprire la scatola, disassemblare il microprocessore, guardare al singolo transistor, disarticolare gli algoritmi. In una parola: hackerare! Niente paura, niente di illegale: un hackspace non è altro che un laboratorio permanente, uno spazio comunitario in cui appassionati di informatica e tecnologia si incontrano per condividere esperienze. All'Hackspace Festivaletteratura sarà attiva una piccola comunità di esperti che darà vita a percorsi spontanei nel cuore dell'informatica. Sarà possibile dare nuova vita a vecchi computer sgangherati, mettere le mani su un singolo bit, e vedere e toccare con mano alcuni dei calcolatori che hanno fatto la storia dell'informatica, messi a disposizione dal Museo di Storia dell'Informatica dell'Università di Verona e da alcuni amici appassionati che il computer lo hanno visto nascere e crescere (loro sì, veri "nativi digitali").



Festivaletteratura Festivaletteratura
Chiesa di Santa Maria della Vittoria
Via Claudio Monteverdi, 1 - Mantova
Festivaletteratura