programma

Sono passati esattamente vent'anni dalla prima apparizione di Patrick McGrath sui palchi del Festivaletteratura: era da poco uscito Follia, romanzo col quale lo scrittore inglese riuscì a scalare le classifiche di tutto il mondo. Oggi l'autore di La Guardarobiera e Trauma continua le sue discese letterarie nei meandri più oscuri della mente, attraverso storie d'amore inquiete, in costante equilibrio tra lucidità, ossessione e pazzia. Certamente l'infanzia passata a stretto contatto col manicomio criminale di Broadmoor - dove lavorava il padre psichiatra - ha contribuito ad accendere in lui la curiosità per chi sa "perdere il controllo del proprio cuore", portandolo a indagare nelle pagine delle sue opere la passione che si accompagna alla psicosi, in un continuo gioco di registri che spaziano dal gotico al thriller psicologico. Insieme a Carlo Lucarelli, McGrath spiega perché una mente "destabilizzata" spesso ci spaventa ma, al contempo, ci attrae.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo Ducale - Piazza Castello
Piazza Castello - Mantova
Festivaletteratura