Giuliana Facchini

Nata a Roma, vive con la famiglia in un paese tra Verona e il Lago di Garda. Nella capitale ha frequentato la facoltà di Lettere e ha seguito corsi di doppiaggio e recitazione, occupandosi di teatro per ragazzi. Amante della letteratura d'avventura e accanita lettrice di Salgari, ha iniziato a inventare storie avventurose per i figli che col tempo si sono trasformate nelle trame dei suoi libri. Ha vinto nel 2008 il Premio Letterario Montessori con Perduti fra le montagne, nel 2012 il Premio Arpino nella Sezione Inediti e nel 2015 il Premio Giovanna Righini Ricci. Tema ricorrente dei suoi romanzi è l'adolescenza, con tutto il suo carico di entusiasmi e voglia di vivere ma anche di traumi, violenze e faticosa conquista di un'identità e di un posto nel mondo. Negli ultimi anni ha scritto La figlia dell'assassina (2018), la cui protagonista, una ragazzina insicura, tenta di allontanarsi dalla difficile figura della madre pregiudicata; Se la tua colpa è di essere bella (2018), in cui gli occhi ingenui e innamorati di un adolescente fanno da filtro a un tema difficilissimo come quello della violenza sulla donna; e Io non lo odio (2019), una storia di bullismo e tortura psicologica tra coetanei che trova riscatto nell'amicizia.

(foto: © Stefano Santini)

Festivaletteratura Festivaletteratura


Invisibile, San Paolo, 2012

I malmessi. Sei ragazzi in cerca di guai, Derva, 2012

Il mio domani arriva di corsa, EL, 2012

Come conchiglie sulla spiaggia, Paoline, 2015

Io e te sull'isola che non c'è, Coccole Books, 2016

Perduti fra le montagne, Raffaello, 2016

Il segreto del manoscritto, Edizioni Notes, 2016

Un'estate da cani, Edizioni Notes, 2017

La figlia dell'assassina, Sinnos, 2018

Se la tua colpa è di essere bella, Feltrinelli, 2018

Io non lo odio, Matilda editrice, 2019

Festivaletteratura