Marco Damilano

Giornalista italiano, è direttore del settimanale L'Espresso. È nato nel 1968, ha conseguito una laurea in Storia alla 'Sapienza' di Roma e un dottorato in Storia dell'Italia contemporanea all'Università di Roma Tre. Ha iniziato a lavorare come giornalista professionista dalla prima metà degli anni Novanta presso il settimanale dell'Azione Cattolica Segno 7. In seguito ha scritto per i supplementi 7 del Corriere della Sera e Diario del quotidiano l'Unità. Nel 2001 inizia la collaborazione con L'Espresso, prima come cronista politico, poi come vicedirettore (dal 2015) e direttore (dal 2017). È autore di diversi saggi di attualità e storia politica, l'ultimo dei quali è Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia (2018). Ha partecipato e partecipa tuttora a varie trasmissioni televisive come opinionista, in particolare a Propaganda Live e In Onda, entrambe su La7.

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


l partito di Dio. La nuova galassia dei cattolici italiani, Einaudi, 2006

Democristiani immaginari. Tutto quello che c'è da sapere sulla Balena bianca, Vallecchi, 2006

Veltroni il piccolo principe, con Mariagrazia Gerina e Fabio Martini, Sperling & Kupfer, 2007

Lost in PD, Sperling & Kupfer, 2009

Eutanasia di un potere. Storia politica d'Italia da tangentopoli alla Seconda Repubblica, Laterza, 2012

Chi ha sbagliato più forte. Le vittorie, le cadute, i duelli dall'Ulivo al PD, Laterza, 2013

La Repubblica del selfie. Dalla meglio gioventù a Matteo Renzi, Rizzoli, 2015

Processo al Nuovo, Laterza, 2017

Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia, Feltrinelli, 2018

Festivaletteratura