Gesuino Némus vive da molti anni a Milano ma ambienta i suoi gialli (La teologia del cinghiale, Ora pro loco) nella Sardegna di cui è originario; Gianni Farinetti (Un delitto fatto in casa, Rebus di mezza estate) ambienta i suoi mistery nelle Langhe prendendo anche ispirazione dalla storia della sua famiglia. Entrambi arrivano al Festival con l'episodio più recente delle loro saghe in giallo: con La bella sconosciuta lo scrittore piemontese chiude la serie con protagonista Sebastiano Guarienti mentre Némus in Il catechismo della pecora ci riporta ancora negli anni Sessanta nel paesino immaginario di Televras. Ma cosa hanno in comune questi due autori? Spetterà a Marco Malvaldi, anche lui abbonato alla serialità, scoprirlo per il pubblico del Festival.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura