A fronte del bombardamento di immagini che subiamo quotidianamente, la questione della selezione diviene sempre più rilevante. Dove puntano i nostri occhi? Quale fotografia merita la nostra attenzione tra le migliaia che processiamo inconsapevolmente? Due posizioni entrano in gioco nel momento in cui si vuole orientare la visione del pubblico: quella "commerciale" del photo editor e quella "estetica" del critico. Giovanna Calvenzi – photo editor che ha collaborato con numerose riviste italiane – e Matteo Balduzzi – collaboratore del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo – cercano di trovare possibili convergenze tra questi due punti di vista per orientarci nella selvaggia iconosfera contemporanea. Li incontra il giornalista Michele Smargiassi.

La libellula e il ciclope è un percorso di riflessione in due incontri sul vedere come atto creativo, a cura di Giovanni Marrozzini e Frammenti di fotografia. Un fotogiornalista, un antropologo, un filosofo, un photo editor cercheranno di scomporre e interpretare il processo del vedere tra produzione e fruizione dell'opera fotografica.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo Te
Viale Te, 13 - Mantova
Festivaletteratura