Tra le voci più originali e influenti della letteratura britannica contemporanea, Ali Smith (L'una e l'altra, Voci fuori campo) ha sempre saputo descrivere la Gran Bretagna attraverso il filtro dell'allegoria, alternando riferimenti alla drammatica attualità – dalla Brexit ai cambiamenti climatici – a riflessioni sul linguaggio e colte allusioni letterarie. Insignita di numerose onorificenze e più volte finalista al Man Booker Prize, l'autrice di Autunno e Inverno è capace di gettare uno sguardo "sempre aperto alla speranza" su un mondo dalla quotidianità spesso amara e non stupisce pertanto che il New York Times abbia affermato che "esistono pochi scrittori nel panorama mondiale che producano letteratura così originale e seducente". La incontra Teresa Franco, docente all'Università di Oxford.

L'autrice parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura