Forse l'infanzia passata tra le foreste del Canada ha lasciato un segno indelebile nel cuore di Margaret Atwood (L'anno del diluvio, La porta), che agli inizi degli anni Duemila ha contribuito alla costruzione di un santuario per specie migratorie nel parco nazionale di Point Pelee e che ancora oggi sostiene strenuamente la causa ambientalista. Le opere che ha prodotto nel corso della sua lunga carriera e che le sono valse più di cinquanta riconoscimenti (tra cui il Booker Prize per L'assassino cieco) testimoniano però un impegno multiforme, volto ad analizzare i problemi dell'individuo all'interno della società occidentale e soprattutto le dinamiche di potere tra uomo e donna. Divenuta icona per lettrici e lettori di tutto il mondo grazie anche all'enorme successo della serie televisiva tratta da Il racconto dell'ancella, Atwood si confronta con lo scrittore Alberto Manguel, al quale racconterà la sua battaglia contro chi cerca di portare indietro le lancette della storia.

Gli autori parleranno in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

Con il sostegno dell’Ambasciata del Canada.



Festivaletteratura Festivaletteratura
Palazzo Ducale - Piazza Castello
Piazza Castello - Mantova
Festivaletteratura