Carlo Cottarelli

Carlo Cottarelli è un economista italiano nato a Cremona nel 1954. Dopo la laurea in Scienze economiche e bancarie a Siena ha frequentato un Master alla London School of Economics. Ha lavorato per la Banca d'Italia dal 1981 al 1987, per l'ENI dal 1987 al 1988 e per il Fondo Monetario Internazionale, a Washington DC, dove è rimasto fino al 2013. Nel 2013 è stato commissario straordinario per la revisione di spesa su nomina dell'allora governo Letta, ricoprendo l'incarico fino all'ottobre 2014, quando è divenuto direttore esecutivo nel Board del Fondo Monetario Internazionale. Dal 2017 dirige l'Osservatorio sui Conti Pubblici dell'Università Cattolica di Milano. Nel maggio 2018 è stato incaricato dal presidente Mattarella di esplorare l'ipotesi di un nuovo governo, durante una delle crisi istituzionali più delicate della storia repubblicana. Nel saggio I sette peccati capitali dell'economia italiana (2018) ha esaminato alcuni problemi strutturali che compromettono la crescita del Paese, dalla corruzione all'evasione fiscale, dall'eccesso di burocrazia al divario tra Nord e Sud. Di recente ha pubblicato per Feltrinelli Pachidermi e pappagalli (2019) e All'inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica (2021).

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


La lista della spesa. La verità sulla spesa pubblica italiana e su come si può tagliare, Feltrinelli, 2015 (2016)

Il macigno. Perché il debito pubblico si schiaccia e come si fa a liberarsene, Feltrinelli, 2015 (2018)

I sette peccati capitali dell'economia italiana, Feltrinelli, 2018

Pachidermi e pappagalli. Tutte le bufale sull'economia a cui continuiamo a credere, Feltrinelli, 2019

All'inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica, Feltrinelli, 2021

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura