Emanuele Rosso

Nato a Udine, classe 1982, si laurea a Bologna prima al DAMS in Arte contemporanea e poi in Lettere moderne. Già in adolescenza frequenta corsi di fumetto, realizzando numerose autoproduzioni (soprattutto Pupak! con Sara Pavan e Paolo Cossi) e diventando anche assistente di Davide Toffolo (su Carnera. La montagna che cammina). Nel corso degli anni pubblica numerose storie brevi su antologie edite da Becco Giallo (Resistenze e Zero tolleranza) e da Nda Press (Global Warming - Immagini che producono azioni). Nel 2013 viene edito il suo primo graphic novel – Passato, prossimo – dai tipi di Tunué. Dal 2007 collabora con Hamelin, associazione culturale bolognese che si occupa di promozione della lettura, illustrazione e fumetto, e fa parte dello staff organizzativo di BilBOlbul. Festival internazionale di fumetto. Collabora inoltre come curatore con il Treviso Comic Book Festival. Ha scritto per Fumettologica e per Banana Oil, rivista di approfondimento e critica sul fumetto. Le sue opere più recenti sono i graphic novel Goat e Limoni, entrambi Coconino Press/Fandango, e Bassilia, albo della collana "Fumetti nei Musei", promossa dal MiBACT e curata sempre da Coconino Press/Fandango. I suoi lavori sono stati pubblicati su varie riviste e ha realizzato illustrazioni per GQ Italia, Veneta Cucine, Agr Factory, Helbling Languages. Oltre al fumetto si occupa di fotografia e di radiofonia. Dal 2019 vive e lavora a Torino.

(foto: autore)

Festivaletteratura Festivaletteratura


Passato, prossimo, Tunué, 2013

Limoni. Cronache di quotidiane resistenze sentimentali, Coconino Press, 2017

Goat, Coconino Press, 2019

Duchamp. Una vita ready-made, con Sergio Rossi, Centauria, 2019

Bassilla, Coconino Press, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura