Gigi Riva

Giornalista italiano, è caporedattore centrale del settimanale L'Espresso. Da inviato speciale del Giorno ha seguito assiduamente le guerre balcaniche degli anni Novanta: tale impegno in campo giornalistico si è tradotto nella stesura di libri come Jugoslavia, nuovo Medioevo (1992, scritto insieme a Marco Ventura) e L'Onu è morta a Sarajevo (1995, con Zlatko Dizdarević). Nel 2016 ha pubblicato, prima in Francia per le Éditions du Seuil e poi in Italia per Sellerio, L'ultimo rigore di Faruk, «la storia della disgregazione della Jugoslavia riletta in parallelo alla disgregazione della sua nazionale di calcio» (Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera). Sempre il calcio come metafora vita è al centro del toccante Non dire addio ai sogni (Mondadori, 2020).

(foto: © Festivaletteratura)

Festivaletteratura Festivaletteratura


Jugoslavia, nuovo Medioevo. La guerra infinita e tutti i suoi perché, con Marco Ventura, Mursia, 1992

L'Onu è morta a Sarajevo, con Zlatko Dizdarević, Il Saggiatore, 1996

Kosovo. L'odissea di un popolo, fotografie di Franco Pagetti, Mazzotta, 2000

I muri del pianto, UTET, 2006

L'ultimo rigore di Faruk. Una storia di calcio e di guerra, Sellerio, 2016

Non dire addio ai sogni, Mondadori, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura