Massimo Livi Bacci

Massimo Livi Bacci è nato a Firenze nel 1936. Il padre, Livio Livi, il nonno, Ridolfo Livi e il bisnonno, Carlo Livi sono stati celebri studiosi nel campo della statistica e delle scienze sociali, dell'antropologia e della psichiatria. Ha compiuto gli studi classici e si è laureato nel 1960 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Firenze. Nel 1960-61 ha studiato negli Stati Uniti alla Brown University. Inizia la carriera universitaria a Roma e diventa ordinario di Demografia presso l'Università di Firenze nel 1966, dove è professore emerito dal 2009. Ha trascorso lunghi periodi di studio e insegnamento negli Stati Uniti, in Messico, in Brasile e in vari paesi europei. Accademico dei Lincei, membro della American Philosophical Society e della Japan Academy, nel 2001 è stato insignito del Premio Invernizzi per l'Economia. Nell'arco della sua carriera ha prodotto decine di libri, saggi e articoli tradotti in più paesi, molti dei quali – da Introduzione alla demografia (1981) a Storia minima della popolazione del mondo (1989 e 2016) – sono divenuti dei classici delle scienze storiche e demografiche. Nell'ultimo decennio si segnalano scritti quali In cammino. Breve storia delle migrazioni (2010 e 2019); Amazzonia. L'impero dell'acqua (2012); Il pianeta stretto (2015); Il lungo viaggio dell'umanità (2016) e il recente I traumi d'Europa. Natura e politica al tempo delle guerre mondiali (2020). Ha diretto gruppi di ricerca e organizzato convegni e congressi, contribuendo a fondare società scientifiche e ad avviare collaborazioni con istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali. Per vent'anni (dal 1973 al 1993) è stato alla testa – prima come segretario generale, poi come Presidente – della International Union for the Scientific Study of Population (IUSSP), la grande società scientifica di studi demografici di cui è attualmente presidente onorario. Nel 2006 e nel 2008 è stato eletto Senatore della Repubblica.

(foto: www.comune.fi.it)

Festivaletteratura Festivaletteratura


La trasformazione demografica delle società europee, Loescher, 1977 (1990)

Introduzione alla demografia, Loescher, 1983 (1999)

Popolazione e alimentazione. Saggio sulla storia demografica europea, Il Mulino, 1987 (1993)

Storia minima della popolazione del mondo, Loescher, 1989 (Il Mulino, 2016)

La popolazione nella storia d'Europa, Laterza, 1998

Conquista. La distruzione degli indios americani, Il Mulino, 2005 (2009)

Eldorado nel pantano. Oro, schiavi e anime tra le Ande e l'Amazzonia, Il Mulino, 2007

In cammino. Breve storia delle migrazioni, Il Mulino, 2010 (2019)

Amazzonia. L'impero dell'acqua, 1500-1800, Il Mulino, 2012

Il pianeta stretto, Il Mulino, 2015

Il lungo viaggio dell'umanità. Dalle savane dell'Africa alle migrazioni globali, Zanichelli, 2016

I traumi d'Europa. Natura e politica al tempo delle guerre mondiali, Il Mulino, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura