Olga Grjasnowa

Olga Grjasnowa è una scrittrice di origini azere residente a Berlino. Nata nel 1984 a Baku, ha vissuto a lungo in Polonia, Russia, Israele e Turchia. In Germania ha studiato Storia dell'arte e Slavistica, Scrittura creativa e Coreutica. Con il romanzo Der Russe ist einer, der Birken liebt (Tutti i russi amano le betulle) ha vinto il Premio Klaus Michael Kühne e il Premio Anna Seghers. Nel 2014, grazie a una borsa di studio finanziata dalla città di Berlino, ha pubblicato Der juristische Unschärfe einer Ehe (non tradotto in italiano), che si è aggiudicato il Premio Chamisso. Entrambe le opere vantano adattamenti teatrali. Nel 2020 è uscito Dio non è timido, un romanzo a due voci «sorprendente e implacabile» (Süddeutsche Zeitung) ambientato a Damasco durante la guerra civile siriana.

Festivaletteratura Festivaletteratura


Tutti i russi amano le betulle, Keller, 2015

Dio non è timido, Keller, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura