Pajtim Statovci

Romanziere finlandese-kosovaro, classe 1990, è fuggito dal Kosovo in Finlandia con la famiglia quando aveva due anni. Vive e lavora a Helsinki, dove ha conseguito un Master in Letterature comparate presso l'ateneo cittadino, e nel 2018 si è aggiudicato l'Helsinki Writer of the Year Award. Il suo primo romanzo Kissani Jugoslavia (L'ultimo parallelo dell'anima), pubblicato originariamente nel 2014 e tradotto in diversi Paesi, ha ricevuto ampi consensi tra la critica e i lettori e gli è valso l'Helsingin Sanomat Literature Prize. La giuria del premio ha elogiato la capacità dell'autore, allora ventiquattrenne, di combinare abilmente nella sua prosa realismo e onirismo. Dopo Tiranan sydän (Le transizioni), apparso nel 2016 e risultato tra i finalisti del National Book Award 2019, con il suo terzo romanzo Bolla, uscito in Italia nel 2021 con il titolo Gli invisibili, Statovci è stato il più giovane scrittore ad aggiudicarsi il prestigioso Premio Finlandia.

Festivaletteratura Festivaletteratura


L'ultimo parallelo dell'anima), Frassinelli, 2016

Le transizioni, Sellerio, 2020

Gli invisibili, Sellerio, 2021

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura