Guarda l'evento in streaming  ➜

Siamo abituati a pensare le scienze – si parli di matematica, fisica o chimica – come un campo di studi dominato dalla logica e afferente alla sfera della razionalità, quando, molte volte, addentrarsi nell'ignoto richiede un salto verso territori sconosciuti e per questo inquietanti quasi quanto un incubo lovecraftiano. Benjamín Labatut (Quando abbiamo smesso di capire il mondo, La pietra della follia) racconta nelle sue opere le vite ai margini di scienziati rivoluzionari, le cui ricerche hanno camminato sul filo tra l'occulto e la ragione, connettendo esperienze psichedeliche al progresso scientifico. Come scrisse Robert Anton Wilson: "Se ti addentri nel regno della magia senza la spada della ragione, perderai la testa; allo stesso tempo, se porti con te solo la spada, senza il calice della compassione, perderai il cuore. Ma soprattutto, se entrerai senza la bacchetta dell'intuito, potresti rimanere in piedi sulla soglia per decenni". Del prezzo che la mente umana deve pagare quando giunge a importanti epifanie, il giovane autore cileno parlerà – in collegamento streaming – insieme alla scrittrice e matematica Chiara Valerio.

L'autore parlerà in spagnolo, con interpretazione consecutiva in italiano.

Palazzo Ducale - Piazza Castello
Piazza Castello - Mantova
Festivaletteratura