62
7,00 €
Grazie al sostegno di   Rangoni & Affini S.p.A.

Secondo la nostra Costituzione siamo una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Ma il progresso tecnologico ormai ci consente di produrre più ricchezza con meno fatica fondando la Repubblica, finalmente, sulla vita tutta intera. Lo smart working è un primo passo per poi procedere all'equa distribuzione del lavoro, della ricchezza, del potere e del sapere. Occorre, cioè, una rivoluzione. I datori di lavoro non hanno mai esitato a scatenare rivoluzioni quando si è trattato di incrementare i loro profitti; invece, per migliorare la condizione dei lavoratori, hanno preteso lente riforme. Secondo Domenico De Masi (Smart working. La rivoluzione del lavoro intelligente) per svincolarsi da questa tagliola neoliberista è dunque necessario che i lavoratori riconquistino la consapevolezza che la rivoluzione non è un tabù.

Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura