Alessandro Piperno (Dove la storia finisce, Il fuoco amico dei ricordi), è uno scrittore con la pazienza dell'amanuense, che non ha paura del labor limae: per sua stessa ammissione passa "un quarto della giornata a scrivere un romanzo e i tre quarti che restano a rimuginarci su". Il fine, si badi, non è certo la ricerca ossessiva di inutili estetismi o della parola perfetta, quanto l'allestimento di "un congegno del tutto autonomo e funzionale in cui i conti tornano e la forma risplende di senso e bellezza". Tale è il segreto che ha appreso dai classici della letteratura e del cinema e proprio della loro influenza sulla sua poetica e dei temi che ricorrono nei suoi romanzi, l'accademico romano, autore del recente Di chi è la colpa, parlerà insieme alla giornalista Annalena Benini (La scrittura o la vita).

Palazzo San Sebastiano
Largo XXIV Maggio, 12 - Mantova
Festivaletteratura