Anne Enright
scopri gli eventi

«L'Irlanda è la mia casa, anche se ho l'impressione di aver tentato per tutta la vita di abbandonarla». Nata a Dublino, Anne Enright è producer e regista televisiva. Ha studiato Inglese e Filosofia al Trinity College e frequentato un Master of Arts in Scrittura Creativa alla University of East Anglia. Ha pubblicato due raccolte di racconti, un saggio e diversi romanzi, tra cui La veglia, vincitore nel 2007 del Man Booker Prize, dell'Irish Novel of the Year e dell'Irish Fiction Award, riedito nel 2022 da La Nave di Teseo). Nel 2015 è stata nominata Laureate for Irish Fiction. La sua prima raccolta di short stories, The Portable Virgin (1991), le è valsa il Rooney Prize for Irish Literature. A partire da The Wig My Father Wore (1995) e What Are You Like? (2000, finalista al Whitbread Novel Award e vincitore dell'Encore Award), la sua opera romanzesca si presta a essere interpretata come un organico insieme di storie familiari in cui temi quali il sesso, la religione, il controllo sociale e i legami parentali vengono affrontati candidamente, talvolta con pungente ironia, in piena continuità rispetto a una lunga tradizione di scrittori irlandesi che hanno trovato nella famiglia un osservatorio privilegiato della realtà. Dopo il successo mondiale di La veglia, una saga familiare che prende il via dal ricordo di una sorella al capezzale del fratello suicida, ha pubblicato Il piacere di Eliza Lynch, Il valzer dimenticato, Fare figli inciampando nella maternità, La strada verde e L'attrice.

(foto: © Leonardo Céndamo)



La veglia, Bompiani, 2008 (La nave di Teseo, 2022)

Il piacere di Eliza Lynch, Bompiani, 2010

Il valzer dimenticato, Bompiani, 2012

Fare figli. Inciampando nella maternità, Bompiani, 2013

La strada verde, Bompiani, 2016

L'attrice, La nave di Teseo, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura