Caterina Bonvicini
scopri gli eventi

Scrittrice e giornalista, si è laureata in Lettere moderne all'Università di Bologna. Vive e lavora fra Roma e Milano e collabora con il settimanale L'Espresso. I suoi primi romanzi, pubblicati da Einaudi, sono: Penelope per gioco (2000), Di corsa (2003, Premio Fiesole Narrativa Under 40), e I figli degli altri (2006). Nel 2008 ha firmato per Garzanti il romanzo L'equilibrio degli squali, tradotto in più Paesi e vincitore del Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice, seguito da Il sorriso lento (Garzanti, 2010, Premio Bottari Lattes Grinzane), Correva l'anno del nostro amore (Garzanti, 2014), Tutte le donne di (Garzanti, 2016) e Fancy Red (Mondadori, 2018). Dal 2018 si occupa del Mediterraneo partendo con le navi umanitarie: ha fatto due missioni con la Mare Jonio di Mediterranea (novembre 2018 e agosto 2019) e una con la Ocean Viking di Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere (gennaio 2020). Da queste esperienze ha avuto origine il libro Mediterraneo (Einaudi, 2022), un omaggio per i cinquant'anni di MSF – accompagnato da un saggio e dalle fotografie di Valerio Nicolosi – i cui proventi sono stati devoluti a sostegno dell'organizzazione umanitaria.

(foto: © Giliola Chistè)

VARIAZIONE: Valerio Nicolosi non potrà intervenire al Festival. Resta confermata la presenza all'accento di Caterina Bonvicini e Fulvia Conte.



Penelope per gioco, Einaudi, 2000

Di corsa, Einaudi, 2003

I figli degli altri, Einaudi, 2006

L'equilibrio degli squali, Garzanti, 2008 (Mondadori, 2018)

Il sorriso lento, Garzanti, 2010

Correva l'anno del nostro amore, Garzanti, 2014

Tutte le donne di, Garzanti, 2016

Fancy Red, Mondadori, 2018

Mediterraneo. A bordo delle navi umanitarie, con un saggio e le fotografie di Valerio Nicolosi, Einaudi, 2022

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura