Marco Impagliazzo
scopri gli eventi

Marco Impagliazzo (Roma, 1962) è professore ordinario di Storia contemporanea all'Università di Roma Tre. Si è occupato da principio di storia dell'Algeria nel Novecento, approfondendo sia le dinamiche socio-religiose legate alla presenza della Chiesa cattolica in un Paese a maggioranza musulmana, con un'ampia indagine negli archivi ecclesiastici e in quelli diplomatici italiani e francesi, sia la storia politica del Paese all'indomani dell'indipendenza e nei decenni seguenti. Ha poi allargato i suoi interessi all'intera area mediterranea, con particolare riferimento agli stati non europei e alle tematiche della coabitazione tra nazionalità, culture e religioni diverse. In questo quadro si è occupato anche del genocidio degli armeni. Accanto al volume Una finestra sul massacro. Documenti inediti sulla strage degli armeni, 1915-1916 (2000), vincitore del Premio Nazionale di Saggistica Minturnae e del Premio Giornalistico Hrant Dink per la liberta d'informazione, nel 2011 ha pubblicato il libro Il martirio degli armeni. Un genocidio dimenticato (2015), una sintesi di taglio interpretativo in cui il tema del genocidio è collegato alle questioni cruciali del nazionalismo, della coabitazione e dello scontro tra le religioni. Nell'ambito di questi studi, ha pubblicato anche decine di articoli in rivista e in volumi collettanei.



Duval d'Algeria. Una Chiesa tra Europa e mondo arabo (1946-1988), Studium, 1994

Una finestra sul massacro. Documenti inediti sulla strage degli armeni, 1915-1916, Guerini, 2000

Poveri e preghiera. La Congregazione delle Piccole suore della Divina Provvidenza, San Paolo, 2005

Shock Wojtyla. L'inizio del pontificato, a cura di Marco Impagliazzo, San Paolo, 2010

Il martirio degli armeni. Un genocidio dimenticato, La Scuola, 2015

Roma. La Chiesa e la città nel XX secolo, con Andrea Ricciardi, San Paolo, 2020

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura