Maurizio Ferraris
scopri gli eventi

Maurizio Ferraris, classe 1956, è professore ordinario di Filosofia teoretica all'Università di Torino, dove dirige il LabOnt (Laboratorio di Ontologia). È stato vising professor all'École des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, Directeur d'études al Collège International de Philosophie, e ha rivestito numerosi incarichi di insegnamento in varie università italiane, europee e americane. Editorialista di Repubblica, direttore della Rivista di Estetica e condirettore di Critique, ha pubblicato più di mille articoli e una quarantina di libri, tra i quali Storia dell'ermeneutica (1988), Postille a Derrida (1990), Estetica razionale (1997) e il besteller Goodby Kant! (2004). I suoi studi vertono intorno alla teoria e alla storia dell'ermeneutica e all'estetica del Settecento; nota anche la sua teoria generale dell'estetica, profondamente influenzata dall'ontologia fenomenologica e dalla psicologia della percezione, come pure dal lascito di filosofi del calibro di Jaques Derrida. Tra le sue ultime pubblicazioni: Documanità. Filosofia del mondo nuovo (Laterza, 2021), Post-coronial studies. Seicento sfumature di virus (Einaudi, 2021), Agostino. Fare la verità (Il Mulino, 2022).

(foto: © Festivaletteratura)

VARIAZIONE: il dialogo in Piazza Castello tra Giuseppe Anerdi, Paolo Dario e Maurizio Ferraris sarà condotto da Andrea Signorelli.



Tracce. Nichilismo, moderno, postmoderno, Multhipla,1983 (Mimesis, 2006)

La svolta testuale. Il decostruzionismo in Derrida, Lyotard, gli Yale Critics, Cooperativa libraria universitaria, 1984 (Unicopli, 1986)

Ermeneutica di Proust, Guerini, 1987

Storia dell'ermeneutica, Bompiani, 1988

Postille a Derrida, Rosemberg & Sellier, 1990 (2021)

La filosofia e lo spirito vivente. La parabola della filosofia classica tedesca, Laterza, 1991

Mimica. Lutto e autobiografia da Agostino a Heidegger, Bompiani, 1992

Estetica razionale, Raffaello Cortina, 1997 (2011)

Una Ikea di università, Raffaello Cortina, 2001 (2009)

Introduzione a Derrida, Laterza, 2003

Goodbye Kant! Cosa resta oggi della "Critica della ragion pura, Bompiani, 2004 (2018)

Dove sei? Ontologia del telefonino, Bompiani, 2005 (2011)

Jackie Derrida. Ritratto a memoria, Bollati Boringhieri, 2006

Babbo Natale, Gesù adulto. In cosa crede chi crede?, Bompiani, 2006

Sans Papier. Ontologia dell'attualità, Castelvecchi, 2007

La fidanzata automatica, Bompiani, 2007

Il tunnel delle multe. Ontologia degli oggetti quotidiani, Einaudi, 2008

Storia dell'ontologia, Bompiani, 2008

Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce, Laterza, 2009

Piangere e ridere davvero. Feuilleton, Il Melangolo, 2009

Ricostruire la decostruzione. Cinque saggi a partire da Jacques Derrida, Bompiani, 2010

Filosofia per dame, Guanda, 2011

Anima e iPad, Guanda, 2011

Lasciar tracce. Documentalità e architettura, a cura di Federica Visconti e Renato Capozzi, Mimesis, 2012

Manifesto del nuovo realismo, Laterza, 2012

Filosofia globalizzata, a cura di Leonardo Caffo, Mimesis, 2013

Il mondo esterno, Bompiani, 2013

Realismo positivo, Rosenberg & Sellier, 2013

Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce, Laterza, 2014

Spettri di Nietzsche. Un'avventura umana e intellettuale che anticipa le catastrofi del Novecento, Guanda, 2014

Mobilitazione totale, Laterza, 2015 (2016)

Emergenza, Einaudi, 2016

L'imbecillità è una cosa seria, Il Mulino, 2016

Filosofia teoretica, con Enrico Terrone, Il Mulino, 2017

Postverità e altri enigmi, Il Mulino, 2018

Intorno agli unicorni. Supercazzole, ornitorinchi e ircocervi, Il Mulino, 2018

Documanità. Filosofia del mondo nuovo, Laterza, 2021

Post-coronial studies. Seicento sfumature di virus, Einaudi, 2021

Agostino. Fare la verità, Il Mulino, 2022

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura