Wlodek Goldkorn
scopri gli eventi

Giornalista di origini polacche, è stato a lungo responsabile delle pagine culturali del settimanale L'Espresso. Nel 1968 ha lasciato la Polonia per trasferirsi a Firenze, dove vive tuttora. Ha fondato e diretto L'ottavo giorno e L'Europa ritrovata, riviste dedicate alla storia e alla cultura dell'Europa centrale e orientale. Già coautore, con Rudi Assuntino, del libro Il Guardiano. Marek Edelman racconta (1998), nel 2006 ha pubblicato La scelta di Abramo. Identità ebraiche e postmodernità, ristampato nel 2020 in una nuova edizione. In Il bambino nella neve (2016) si è interrogato sul senso della memoria e della speranza a partire dalla storia dei propri genitori, scampati agli orrori della Seconda guerra mondiale e dell'Olocausto. Tale interrogativo permea anche L'asino del Messia (2019), in cui il filo del racconto, seguendo il destino del protagonista di Il bambino nella neve, si sposta dalle strade di Varsavia a quelle di Gerusalemme e della Terra Promessa. Nel 2021 è uscito Il bambino che venne dal fiume, una rilettura dell'avventurosa vita di Mosè indirizzata ai più piccoli.

(foto: © Festivaletteratura)



Il guardiano. Marek Edelman racconta, con Rudi Assuntino, Sellerio, 1998 (2016)

La scelta di Abramo. Identità ebraiche e postmodernità, Bollati Boringhieri, 2006 (2020)

Il bambino nella neve, fotografie di Neige De Benedetti, Feltrinelli, 2016 (2018)

L'asino del Messia, Feltrinelli, 2019 (2021)

Il bambino che venne dal fiume, Le avventure di Mosè, disegni di Sergio Starino, Feltrinelli kids, 2021

Scopri i suoi libri su librerie.coop

Festivaletteratura